Piede piatto

Il piede piatto è una malformazione contraddistinta dall’abbassamento della volta longitudinale (o arco plantare) e dalla valgo-pronazione del calcagno.
La condizione dei piedi piatti possono contribuire all’insorgenza di problemi a caviglia e ginocchia perché può provocare l’alterazione dell’allineamento delle gambe.

Il piede piatto nei bambini è una condizione del tutto normale e in alcune persone questa conformazione del piede tipica dell’infanzia non diminuisce può rimanere inalterata in età adulta.
I bambini che sono affetti da piede piatto hanno maggiori possibilità di soffrire in età adulta di patologie secondarie come: artrosi della caviglia e alluce valgo.

I fattori che possono influire sulla possibilità di manifestarsi la condizione del piede piatto anche in età adulta: obesità, artrite reumatoide, invecchiamento, lesioni traumatiche al piede o alla caviglia.

I sintomi più comuni alla condizione da piede piatto:

  • calli;
  • dolore al piede;
  • dolore al tallone;
  • piedi gonfi o stanchi;
  • metatarsalgia.

Per effettuare la diagnosi, lo specialista chiederà al paziente di effettuare dei movimenti (mettersi sulle punte dei piedi) per monitorare la posizione dei piedi.
Sono diversi gli esami di imaging a cui il paziente può essere sottoposto nel caso di percezione del dolore:

  • radiografia: per visualizzare le ossa e le articolazioni dei piedi;
  • Tc (Tomografia computerizzata): monitorare le ossa e l’articolazione del piede da varie angolazioni fornendo più dettagli rispetto ad una normale radiografia;
  • ecografia: esame indicato nel caso in cui lo specialista sospetti l’esistenza di una lesione tendinea;
  • risonanza magnetica: per fornire immagini ad alta risoluzione sia per quanto riguarda i tessuti duri (come le ossa) che i tessuti molli (tendini e vasi sanguigni).

Prima di ricorrere ad un intervento chirurgico, se si è in presenza di un accentuato piattismo dei piedi, già a partire dai 3 o 4 anni di età è bene mettere in atto una serie di provvedimenti non invasivi, ma volti a favorire la maturazione della volta plantare come:

  • l’uso di un plantare;
  • il rinforzo muscolare mediante esercizi e sport adatti.

Preparazione per il paziente

Non è prevista particolare preparazione per il paziente.

Medici

Dott. Domenico Curci

Ortopedia, Chirurgia del piede
Dott. Vincenzo Guarrella

Dott. Vincenzo Guarrella

Ortopedia, Chirurgia della spalla, Chirurgia dell'anca, Chirurgia del ginocchio, Chirurgia protesica

Contatti

Via Morigi, 41
29122, Piacenza (PC)

Tel. (+39) 0523.751280

WhatsApp - 389.2625175

info@casadicura.pc.it
ufficio.privati@casadicura.pc.it