Relazioni Eventi Avversi

Relazione annuale consuntiva dell’Anno 2022 da pubblicarsi sul sito Internet delle Strutture Sanitarie ai sensi dell’art. 2 comma 5 della Legge n.24 dell’8 Marzo 2017 (obblighi di trasparenza).


Disposizioni in materia di Sicurezza delle cure e della persona assistita.

La relazione, secondo le Linee di indirizzo emanate dal Coordinamento delle Regioni e Provincie autonome della Commissione Salute (sub Area Rischio Clinico) contiene il resoconto degli Eventi avversi verificatisi, delle possibili cause e delle iniziative ed azioni migliorative adottate ai fini della conoscenza dei fenomeni, delle criticità e dell’aumento dei livelli di Sicurezza come nello spirito della Legge.

La Casa di Cura Privata Piacenza Spa, Via Morigi n. 41 Piacenza, consta di 147 posti letto accreditati con il S.S.N., 8 posti letto autorizzati dal S.S.N. con discipline di Medicina Generale, Lungodegenza, Chirurgia Generale, Urologia, Ginecologia, Oculistica, Chirurgia Plastica, ORL, Ortopedia, Reparto di Diagnostica/Radiodiagnostica e Poliambulatori Specialistici per utenti interni ed esterni.

I ricoveri nell’anno 2022 sono così suddivisi:

Anno 2022

Statistiche DRG (Convenzionati e privati)

Ricoveri DRG Ordinari

Ricoveri DRG e MDC Ordinari CHIRURGICI: 3.975 con 7.570 giorni di Degenza

Ricoveri DRG e MDC Ordinari MEDICI: 1.556 con 30.190 giorni di Degenza

Totale Ricoveri DRG e MDC Ordinari: 5.3531 con 37.760 giorni di Degenza

Ricoveri DRG Day Hospital

Ricoveri DRG Day Hospital CHIRURGICI e MEDICI (Ambulatoriali): 1.752 con 1.752 giornate

Le giornate di degenza sono state:

Sono state scrupolosamente osservate tutte le misure di prevenzione riguardo ai D.P.I., con mascheramento universale, al distanziamento ed all’igiene delle mani secondo i Protocolli I.S.S. in collaborazione con il Medico Competente, con il Servizio di Igiene Pubblica dell’ASL di Piacenza, e secondo norme vigenti.

Inoltre sono stati attivati e mantenuti tamponi di screening su tutto il personale sanitario e non, modulati a seconda della curva pandemica.

Per quanto concerne l’attivazione dei percorsi di audit o altre metodologie finalizzati allo studio dei processi interni e delle criticità più frequenti sono stati calibrati in base all’Emergenza Pandemica, ma svolti regolarmente secondo necessità.

È proseguita l’attività del Comitato Covid-19 Aziendale a composizione multidisciplinare che ha aggiornato continuamente il regolamento per il contrasto ed il contenimento dell’infezione, la gestione dei pazienti sintomatici e dei loro contatti, la riduzione degli accessi in Struttura già dotata di Triage con Termoscanner ed i comportamenti virtuosi da metter in atto durante l’attività lavorativa.

Sono rimaste in vigore le indicazioni, già previste in norme specifiche, atte alla tutela della salute degli operatori e degli utenti in relazione alla prevenzione della diffusione del contagio da Sars-Cov2, quali:

  • pulizia e sanificazione ambientale con prodotti specifici e con macchine a perossido di idrogeno;
  • disinfezione delle superfici, delle attrezzature e dei dispositivi di cura dopo ogni utilizzo;
  • utilizzo di DPI idonei per tutti gli operatori, i degenti e gli utenti;
  • igienizzazione delle mani in ingresso e in uscita mediante gel alcolico;
  • limitazioni all’ingresso di visitatori e accompagnatori (ammessa solo la presenza di un accompagnatore per minori, persone non autosufficienti o in caso di necessità di mediazione linguistico-culturale);
  • distanziamento fisico di sicurezza, con opportuna organizzazione delle sale di attesa, degli ambulatori e degli spazi comuni;
  • opportuna aerazione dei locali;
  • utilizzo di barriere fisiche nelle portinerie, nei punti di accoglienza, nei locali di accesso al pubblico per l’effettuazione di prestazioni amministrative.

Sotto la sorveglianza del Medico Competente e del SPP, tutto il personale, compresi i Medici libero-professionisti e i collaboratori (personale bar, ditte e consulenti esterni) è proseguito lo screening tramite tamponi antigenici/molecolari e test sierologici per garantire la negatività e pertanto l’idoneità al lavoro in regime di totale sicurezza.

Il 2021 è stato segnato da un forte esodo di infermieri, medici e tecnici di radiologia, verso il sistema sanitario pubblico, chiamati tramite graduatoria per la forte necessità sempre dettata dall’Emergenza Sanitaria.

Per cui la struttura si è attivata tempestivamente per sostituire il personale sanitario mancante.

MONITORAGGI 2022

COD. EVENTO NUMERO %TOTALE
1 CADUTA 26 93
2 GESTIONE FARMACO 1 3.5
3 PRESTAZIONE ASSISTENZIALE 0 0
4 IDENTIFICAZIONE PAZIENTE/SEDE/LATO 0 0
5 PROCEDURA DIAGNOSTICA 0 0
6 GESTIONE APPARECCHIATURE 0 0
7 PROCEDURA TERAPEUTICA 0 0
8 GESTIONE SANGUE 1 3.5
9 CONTAMINAZIONE PRESIDI/INFEZIONE 0 0
10 INADEGUATA POSTURA/DECUBITO 0 0
11 COMPLICANZA CLINICA 0 0
12 PROBLEMA A STRUTTURA/IMPIANTO 0 0

Valutazione del ricovero (analisi questionari di gradimento):

Complessivamente la valutazione del ricovero viene valutata:

  • molto positiva dal 50% degli utenti;
  • positiva nel 40% dei casi;
  • il restante 10% valuta negativamente il ricovero (1% molto negativo- 9% negativo).

Dati relativi ai risarcimenti erogati nell’ultimo quinquennio – Legge n.24 dell’8 Marzo 2017 art. 4 c. 3

Sinistri liquidati direttamente dalla Casa di Cura Piacenza

Anno 2017 2018 2019 2020 2021 2022
Numero 1 2 4 3 2 4
Importo totale 9.500,00€ 22.641,00€ 68.460,00€ 89.000,00€ 84.474,00€ 47.350€

 

Denominazione dell’Impresa che presta la copertura assicurativa della responsabilità civile verso i terzi e verso gli operatori (Legge n.24 dell’8 Marzo 2017 art. 4 c. 10):

CNA Insurance Company S.A., policy 739700122 UMR B1705737900122, scadenza 31.12.2022

Broker: JB Broker s.r.l., Via Darfo Dallai 2/a, 41012 CARPI (MO)

Relazioni Eventi Avversi Casa di Cura Sant’Antonino.