Donazione alla Caritas

Apr 30, 2021

Una donazione alla Caritas: una semplice idea per una fondazione presente sul territorio.
Ciò che non è stato semplice è capire quante nuove persone, i nuovi poveri, ne avrebbero beneficiato. I colloqui con il mons. Idda della Caritas di Piacenza ci hanno addolorato.
I nuovi poveri sono tanti nel territorio: il caro amico Mario Ida ci aveva informato che nel mese di aprile 2020 le famiglie che beneficiavano degli aiuti della Caritas a Piacenza erano aumentate di 50 unità.
È questa la cosa che qui alla fondazione ci ha fatto più male: rendersi conto che al peggioramento delle condizioni sanitarie vi è stato un tremendo peggioramento delle condizioni economiche sin dai primi mesi della pandemia.
Oggi, circa un anno dopo, abbiamo dei dati tremendi sulla povertà in Italia.
Il rapporto dell'Istat “noi Italia 2020”, relativo ai dati del 2019, leggiamo che la povertà assoluta riguardava il 7% delle famiglie residenti, oltre cinque milioni di persone. Era in condizione di povertà assoluta l’11,3% delle famiglie con minori e il 30,3 % degli individui stranieri. Ad oggi abbiamo soltanto una stima dell'Istat, ma i dati sono inquietanti: complessivamente le persone in povertà assoluta in Italia, alla fine del 2020, sono 5,6 milioni (il 9,4%), ossia oltre un milione in più rispetto all’anno precedente.
È per questo che è una fondazione come la nostra, sostanzialmente impegnata in ambiti di ricerca e di promozione della tecnologia ai fini sociali, ha concentrato la propria attenzione verso donazioni mirate di tipo tradizionale.
Quindi una semplice donazione alla Caritas, che ci sembrava dovuta, ci ha fatto aprire gli occhi su una problematica importante: nessuno di noi può accettare che per colpa di una pandemia oltre 1 milione dei nostri concittadini si trovano ora in condizioni economiche classificate come povertà assoluta.
Gli amici della Caritas e di ogni altra organizzazione che aiuta i poveri e i nuovi poveri rappresenta il punto più alto della nostra civilizzazione e della capacità dell’uomo di aiutare i suoi simili.